Coro degli afasici

Home » Cosa facciamo » Coro degli afasici

Il Coro degli Afasici

Che cos’è il Gruppo Fiorentino degli Afasici

Il Gruppo Fiorentino degli Afasici è nato nel 2012 dalla collaborazione delle Associazioni Alice Firenze e AAT – Associazione Afasici Toscana. Prima della pandemia, il gruppo si incontrava un sabato mattina al mese e aveva organizzato varie iniziative per far conoscere l’afasia e per favorire la socializzazione e la comunicazione. Da tempo i membri del gruppo desideravano costituire un coro.

 

Richiesto a gran voce da chi aveva perso la possibilità di far sentire la propria voce…

Stiamo parlando di persone afasiche, cioè di persone che, spesso a causa di un ictus che ha provocato una lesione solitamente nella parte sinistra del cervello, non riescono più a produrre e/o a comprendere parole o frasi e diventano stranieri nel proprio paese e nella propria casa.

 

… è nato il Coro degli Afasici con il percorso di musicoterapia

Grazie alla collaborazione con il Centro Studi Musica e Arte di Firenze è stato fondato il Coro degli Afasici. A ottobre 2018, alcuni tirocinanti del Corso per Tecnico Qualificato in Musicoterapia, hanno iniziato un percorso di musicoterapia, con incontri di gruppo settimanali ai quali hanno partecipato persone afasiche, loro familiari e volontari del Gruppo Fiorentino degli Afasici. Durante l’anno si sono inserite nuove persone, che sono state accolte e si sono ben integrate contribuendo a rendere sempre più unito e determinato il gruppo.

 

Perché la musica può aiutare le persone con afasia

Parlare e cantare sono due modalità di comunicazione che utilizzano la voce, ma con una profonda differenza: per parlare usiamo principalmente l’emisfero sinistro del cervello, mentre per cantare usiamo principalmente l’emisfero destro. Il diverso ruolo dei due emisferi cerebrali spiega perché alcune persone afasiche (che hanno una lesione nell’emisfero sinistro) possono avere difficoltà a parlare, ma non a cantare, e perché in alcuni casi una terapia basata sulla musica e sul canto può migliorare l’uso del linguaggio. Anche quando la persona afasica non riesce a produrre le parole cantando, può produrre la base ritmica, fischiare e usare strumenti musicali. Fare musica insieme favorisce la socializzazione e il benessere psicofisico: due cose molto difficili per le persone afasiche.

 

Il Coro degli Afasici e la pandemia

A febbraio 2020 abbiamo interrotto le lezioni in presenza, ma dopo pochi giorni, abbiamo iniziato a incontrarci in videoconferenza. Qualche difficoltà iniziale, ma una grande esperienza che continua tuttora.